Crea sito

Discepola di confusione

Ognuno è ciò pensa
Cosa pensa la mia mente?
Solo dubbi e caos.
Ognuno è ciò che appare
Cosa appare di me?
Colori contrastanti
acceso e spento
fuoco e natura.
Niente nascerà
da queste domande,
niente da lasciare
come monito e valore.
Discepola di confusione
Destinataria d'oblio.

Anziani

Ci hanno insegnato a partire all'alba per non arrivare mai in ritardo, ora dobbiamo sempre aspettare
Abbiamo imparato ad arrivare in fretta a tavola, consumare poco e tornare al lavoro,
Ora attendiamo in silenzio mentre finisci di giocare a quello schermo per venire a dedicarci
Quel quarto d'ora rubato al tuo mondo, in cui cercheremo di strappare un sentimento.

Notti di maggio

Notti di maggio, quando si vedono
Più stelle in terra che in cielo
Stelle verdastre che volano allegre
Su un tappeto di grano maturo
Che rigoglioso ospita la vita
Ridondante nel celebrare se stessa.

La natura, ricoverata dall’esplosione
Di nascita e di lussuria marzolina
Riscopre la pace, la gioia di esistere
Senza grande fervore, solo per cullarsi
Nella bellezza dei prati sbocciati
Nelle opere già compiute, che resta solo
Da vivere e da ammirare. Nella bellezza di amare.

Perché l'ho fatto uscire

Tu conosci il tuo mondo, e neanche provi
A capire quanto diverso, e non meno pieno
Possa essere quello altrui.

L’acqua che scorre fino a seppellirti,
La schiuma amara e il tuonare del phon
Non sai che grande paura possono provocare
O non vuoi vedere in quegli occhi disperati
Quello che c’è davvero, puoi continuare a ridere
Mentre per qualcuno è in atto una tragedia.

Il fanatico religioso

“Non sperare, il tuo Dio non esiste” grida affannato, e al contempo
Offende colui di cui proclama la non esistenza con ogni parola
Che gli giunga alla mente, più è crudele più la gusta nella bocca
Ogni bestemmia è una sfida, che ha in sé la speranza
Di non ricevere mai risposta né punizione, di non essere smentito
“Non esiste ed è per questo che non ha senso avere morale, non ha senso
Sperare nel meglio e nell’eterno. Ora è la vita, ora Il Piacere che non torna
Ora devo viverlo come se non tornasse più, perché non tornerà” si dice.

L'amore è un diritto

Dopo tutto quello che è venuto fuori da quella storia mi vergogno un po’ a raccontarlo in giro, ma io sono stata una delle prime clienti di quelli che poi divennero famosi come “venditori d`amore”.
È successo quando non erano ancora così avidi e famosi, quando era ancora presentato tutto come un semplice gioco.

Mancate attenzioni

Non ti vedo in questo buio,
nè ti ho visto nella luce.

Solo nelle ombre, nei chiaroscuri
ti ho visto chiaramente.

Solo quando la coda dell`occhio
coglie l`angolo che non guarda
si scorge la tua essenza,
si comprende che esisti.

Mediocrità o mistero?
Non so cosa ti avvolga,
di cosa tu ti componga.

Ma so che solo un bagliore
di te ho colto, nella noia
e nella disperazione dei sensi.

Più di questo di te non vidi,
forse non mostrasti,
forse non cercai di vedere.

Nostalgia

Cosa ti spinge ancora a ricordare?
Si rinnova il tuo dolore ad ogni istante
in cui la mente torna a quel ricordo

Perché così bello, perché così
migliore di ciò che esiste ora,
del presente che ti imprigiona?

Ma solo una consapevolezza resta
in tutto questo maledire il tempo,
solo una certezza forse desolante
che, se non consola, rassegna:

Solo quel sospirato ricordo ti appartiene
e questo desolante presente.
Che forse un giorno vorrai barattare
con un nuovo presente ancor peggiore.

Destini

Non mi resi mai conto della particolarità dei sogni che facevo fino a che non arrivai all’età di sette anni.
Prima di allora non mi ero mai domandato niente a riguardo, mi sembrava naturale sognare in quel modo, vedere il mondo attraverso gli occhi di un’altra persona ogni volta che chiudevo i miei, veder scorrere le giornate di una vita che non era la mia.

Lo sfogo

Ricorderò sempre con paura come si svolse la morte di Alessandro Espiante.
Lo conoscevo da sempre come conduttore e presentatore famoso, sebbene da tempo tutti si chiedessero come avesse fatto a diventare tanto conosciuto, essendo del tutto privo di talento e non avendo un carattere particolarmente simpatico.
A dire il vero, ora che il nostro paese diventava sempre più povero, tutti iniziavano a odiarlo.

Pagine

Iscriviti a Alore RSS